chiama-lo-01119467821-per-ordini-telefonici
Su Svinando puoi pagare anche in contrassegno e bonifico. Senza costi aggiuntivi.

spedizione-gratuita-con-6-bottiglie

Abbiamo rilevato che stai navigando con una versione obsoleta di Internet Explorer. Potresti avere dei problemi nell'uso del nostro sito. Usa Google Chrome

Per ordini telefonici e info ›› 011 19467821

Spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Sei già registrato? Clicca QUI. Chiama lo 011 194 67 821 per dubbi e ordini telefonici Con Svinando bevi solo vini di qualità e hai spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Entra anche tu nel wine club e accedi alle vendite riservate!

Offerte esclusive con sconti fino al 50% e ogni giorno un nuovo vino

  • f   | Connect
 

Chianti Classico DOCG Capotondo

Az. Agr. Premiata Fattoria di Castelvecchi in Chianti, 2011
Toscana , Radda in Chianti (SI)

Chianti Classico DOCG Capotondo

Un rosso moderno nel rispetto della tradizione

Cosa Un rosso tradizionale toscano
Perchè Per l’incredibile equilibrio tra frutto e struttura
Perfetto con Braciole in umido
Consegna gratuita a partire da 6 bottiglie
90
Voto Svinando

Chianti Classico DOCG Capotondo

Az. Agr. Premiata Fattoria di Castelvecchi in Chianti, 2011

Per dirla con le parole dei fratelli Paladin (proprietari dell’azienda) il Capotondo è “l’interpretazione autentica del Chianti Classico secondo la Premiata Fattoria di Castelvecchi: equilibrio tra fragranza e morbidezza, fra frutto e struttura”. Preciso, piacevole e misurato. Ottimo!

Chianti moderno, ma senza eccessi. Possibile? Certo, almeno per il Capotondo. Preciso, piacevole e misurato. Profumi delicati e freschi di piccoli frutti rossi (ribes), poi bocca ariosa, morbida e di ottimo corpo. Il Chianti ‘new style’ nel rispetto di tradizione e territorio. Castelvecchi è un borgo di origine altomedievale, di cui si trova traccia già in alcuni antichi documenti come “Castello et curtis”. Le origini storiche del borgo risalgono al 1043. Castelvecchi divenne una “Fattoria del Chianti” nel periodo tra lo scioglimento della Lega del Chianti e l’affermarsi del potere papale in zona, nel XIV secolo. Le antiche e storiche cantine di invecchiamento, tutte realizzate a volte, con “sasso a faccia vista” e lastricate in pietra serena, si snodano principalmente sotto parte della villa settecentesca e sotto quella dell’originaria villa padronale, di struttura cinquecentesca. Le grandi botti del corridoio illuminato a candele - tutte secolari e in castagno – rappresentano ancora oggi il riconoscimento all’antica tradizione vitivinicola della località. L’azienda è di proprietà della famiglia Paladin dal 2004. I vigneti della Premiata Fattoria di Castelvecchi in Chianti sono frutto della selezione clonale effettuata da viti di oltre 50 anni, che presentano caratteristiche genetiche uniche. Nei 21 ettari vitati si coltivano solo varietà a bacca scura (sangiovese, merlot e canaiolo), con cui si produce unicamente Chianti Classico nelle tre versioni Chianti Classico DOCG Capotondo, Chianti Classico DOCG Riserva Lodolaio, e Chianti Classico DOCG Gran Selezione Madonnino della Pieve, per un totale di circa 70.000 bottiglie all’anno.


Lorenzo Triolo

Aristippo dei giorni nostri, la tavola è il suo regno, la bottiglia il suo tesoro, il bicchiere la sua spada. Per lui il vino è un piacere quotidiano, che deve stupire e appagare i sensi, e il piacere è il fine ultimo dell’esistenza. Nonostante la giovane età è un tipo molto tradizionale e a tavola apprezza le denominazioni più classiche. E chi non stappa in compagnia, gode solo a metà.

 Un giorno senza vino è un giorno perso e tutto è follia nel mondo ciò che non è piacer 

RICONOSCIMENTI ESTERNI NELLE ANNATE PRECEDENTI

Wine Enthusiast

Chianti Classico DOCG Capotondo, 2010, Premiata Fattoria di Castelvecchi in Chianti
Wine Enthusiast:  88 punti 

  A blend of 80% Sangiovese and 20% Canaiolo, this discloses aromas of red berries, wet leaves and balsamic herbs. The smooth palate offers sour cherry and black raspberry accented with notes of white pepper and clove. Enjoy now through 2016.  - Kerin O'Keefe

Il Vino

TipologiaRosso fermo secco DOCG
ProvenienzaToscana
UveSangiovese e canaiolo
SensazioniColore rosso rubino vivo con riflessi violacei; naso molto fresco, con note di leggera frutta rossa (ribes); bocca snella ma di buona struttura, tannino docile
VinificazioneLe uve vengono raccolte e selezionate con cura. La macerazione è di media durata e si protrae per 20/25 giorni. Il vino è quindi posto ad affinare in serbatoi di acciaio fino al mese di marzo. Segue un passaggio in botte grande
Gradazione alcolica13,5% vol.


La vigna

TerrenoPrevalentemente sabbioso con abbondante scheletro
Esposizione e altitudineEsposizione eterogenea a seconda del vigneto, 500 – 600 m s.l.m.
Metodo di allevamentoCordone speronato e archetto
Densità d'impianto3.500 – 4.500 ceppi per ettaro


Consigli di degustazione

Temperatura di servizio16-18°
Quando berloOggi – 2 anni
AbbinamentoPrimi piatti con sughi strutturati, carni rosse in genere, formaggi mediamente stagionati


Condividi la tua opinione con altri clienti | Recensisci per primo questo prodotto



* Lo sconto è calcolato rispetto al prezzo al pubblico così come indicato dal Produttore ovvero come risultante da rilevazioni di mercato.